Schermata 2015-09-10 alle 16.32.32Parma, 6-18 Ottobre 2015
Obesity Week: VIII settimana per la prevenzione dell’obesità e per un corretto stile di vita

A Parma, per l’ottava volta, e, per la prima volta, anche a Piacenza, sette giorni sono dedicati a combattere il sovrappeso che colpisce soprattutto i bambini. L’iniziativa, dovuta ad un’intuizione di Leone Arsenio, coinvolgerà, oltre al mondo sanitario, anche quelli economico, sociale, culturale e religioso, per un “attacco” a tutto campo.
Nell’anno dell’Expo, è opportuno e necessario fare il punto su queste problematiche, sulle quali sono intervenuti quasi contemporaneamente l’Enciclica di Papa Francesco, il Protocollo di Milano e la Dichiarazione di Milano, che affrontano tutti, con prospettive differenti, i grandi temi di cibo, ambiente e salute, strettamente intrecciati tra loro.
Il peso dell’obesità grava sulla bilancia, e quindi sulla salute, ma anche sul bilancio, e dunque sull’economia: la spesa annuale che il nostro Sistema Sanitario nazionale deve affrontare è di circa nove miliardi, suddivisi tra costi diretti e indiretti, come mortalità precoce, assistenza e ridotta produttività. Il cibo può essere amico, ma anche “nemico”: è globale l’allarme sulle conseguenze di una dieta scorretta e del sovrappeso, collegati a patologie croniche, come diabete, cancro, malattie respiratorie e cardiovascolari. Ridurre di 1 punto percentuale il numero di persone obese può evitare da 1 a 3 milioni di casi di tumore, malattie cardiovascolari, diabete e ipertensione tra i cittadini europei; se questa riduzione fosse del 5 per cento, i casi evitati sarebbero tra i 2 e i 9 milioni.

“Secondo il report “Health at a Glance Europe 2010”, messo a punto dall’OCSE e dalla Commissione Europea, oltre la metà degli abitanti del Vecchio Continente è in sovrappeso, con un tasso di obesità che è addirittura raddoppiato negli ultimi 20 anni nella maggior parte degli Stati membri dell’UE. In Italia, circa il 10% della popolazione è obeso e il 40% in sovrappeso, ma si prevede che in 15 anni salirà al 70. A preoccupare sono soprattutto i più piccoli: è tra i bambini, infatti, che l’obesità si configura come una vera e propria epidemia, soprattutto in Italia. Un bambino su sette in Europa è sovrappeso o obeso e la situazione sembra peggiorare di anno in anno. Nonostante tutti gli sforzi fin qui compiuti, l’obesità resta un gravissimo problema sanitario. Globalmente l’indice di massa corporea (BMI) è aumentato fra il 1980 ed il 2008 di 0,4 kg/m2 per decade negli uomini e di 0,5 kg/m2 per decade nelle donne.
Le possibili risposte comprendono strategie di comunicazione e di informazione sanitaria focalizzate sui benefici di un’alimentazione sana e di una regolare attività fisica; misure fiscali per determinare, da un lato, l’aumento dei prezzi dei cibi con ingredienti non salutari e, dall’altro, ridurre il costo di alimenti sani ricchi di fibre; normative atte a potenziare l’informazione nutrizionale o limitare il mercato degli alimenti non salutari. Se, infatti la patogenesi dell’obesità è connessa a scorrette abitudini di vita, la patologia a sua volta è connessa alle quattro più diffuse patologie croniche: cancro, diabete, malattie respiratorie e cardiovascolari”. Una presa di posizione del Patient Council dell’European Association for the Study of Obesity (EASO) conclude che: “oggi le colpe ricadono prevalentemente sulla persona obesa. È necessario far comprendere che la responsabilità deve coinvolgere anche scienziati, medici, manager e legislatori. Perseguire il successo richiede uno sforzo congiunto”.

Per suggerire soluzioni a questi problemi di salute dei Paesi industrializzati, a Parma e, per la prima volta, anche a Piacenza, dal 6 al 18 ottobre 2015, si svolge OBESITY WEEK (www.obesityweek.info) che chiama a raccolta esperti di molte discipline, impegnati in incontri, convegni e momenti scientifici e divulgativi sullo scottante tema. L’iniziativa non poteva che nascere nella capitale della Food Valley, punto di riferimento mondiale per l’alimentazione.

PRESIDENTE
Leone Arsenio

SEGRETARIO
Federico Cioni

PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

Martedì 6 ottobre
Convegno Medico: I Martedì dell’Ordine – “Obesità e prevenzioni dei tumori”
In collaborazione con Ordine dei Medici di Parma
Sede dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Parma
Via Po, 134 – Parma
Ore 21.00 – 23.00

Sabato 10 ottobre
Obesity Day
Portici del Grano
Piazza Garibaldi
Ore 10.30 – 12.30  –  14.00 – 17.00

Domenica 11 ottobre
Incontro: “Golf, benessere e alimentazione: il par della vita”
Golf  del Ducato
Strada Martinella, 328/a
Vigatto (PR)
Ore 18.00 – 20.00

Lunedì 12 ottobre
Presentazione del volume: “A tavola con gli insetti” di G. Sogari e P. Vantomme
Libreria Feltrinelli
Strada Farini, 17 – Parma
Ore 18.30 – 19.30

Martedì 13 ottobre
Convegno ECM: “I 100 anni dell’Ospedale”
Azienda Ospedaliera di Parma
Aula “G” – Centro Congressi
Via Abbeveratoia, 8 – Parma
Ore 15.00 – 18.00

Mercoledì 14 ottobre
Incontro “Alimentazione, obesità e salute”
Sala Cinema-Teatro
Via Italo Ferrari n. 5
Sissa Trecasali (PR)
Ore 20.30

Giovedì 15 ottobre
Congresso medico ECM:
“Obesità pediatrica e alterazioni del metabolismo glicidico: verso una linea guida condivisa”
Sala Aurea – Camera di Commercio di Parma
Via Verdi, 2 – Parma
Ore 14.00 – 18.15

Venerdì 16 ottobre
Congresso Medico ECM:
“Da qui all’obesità… Immunità, ambiente e obesità”
Sala Aurea – Camera di Commercio di Parma
Via Verdi, 2 – Parma
Ore 8.30 – 18.20

Sabato 17 ottobre
Convegno: “Disabilità, attività fisica e alimentazione”
Sala Aurea – Camera di Commercio di Parma
Via Verdi, 2 – Parma
Ore 9.00 – 12.30

Domenica 18 ottobre
Convegno: “Strategie pratiche nella lotta all’obesità”
Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano
Via S. Eufemia, 13 – Piacenza
Ore 17.00
Show cooking
Eataly, Stradone Farnese, 39 – Piacenza
Ore 19.00

Domenica 18 ottobre
Giornata Mondiale dell’Alimentazione ai Musei del Cibo
In occasione della “Giornata mondiale dell’Alimentazione” (16/10), apertura straordinaria con orario normale e ingresso gratuito per tutti.
Eventi e iniziative (degustazioni, laboratori, conversazioni) in tutti i Musei della Provincia di Parma.
Per informazioni: http://www.museidelcibo.it

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONSULTA IL PROGRAMMA

PER ISCRIZIONI :

LE ISCRIZIONI SONO STATE CHIUSE
IL GIORNO 14 OTTOBRE 2015 ALLE ORE 12.00

DA QUESTO MOMENTO LE ISCRIZIONI SI EFFETTUERANNO DIRETTAMENTE IN SEDE CONGRESSUALE

PRECISIAMO INOLTRE CHE LE ISCRIZIONI CON ACCREDITAMENTO ECM SONO ANCORA APERTE E DA RICHIEDERSI IN SEDE CONGRESSUALE

Segreteria Organizzativa  e Provider ECM
Mattioli 1885 srl
Strada della Lodesana, 649/sx – 43036 Fidenza (Pr)
tel. 0524 530383 – fax 0524 82537 – e-mail: ecm@mattioli1885.com
Sito web: www.mattioli1885.com/formazione

 

Tags: , , , , ,